Abbiamo deciso di pubblicare il venerdì, una volta alla settimana, un bollettino leggero leggero per raccontare cosa facciamo e cosa succede dietro le quinte dell’Ufficio di Pastorale dei Giovani: the dark side of PG.

🔨🔨🔨 Cosa abbiamo fatto questa settimana

La Veglia vocazionale! Che bello rivederci in presenza, in tanti seppur contingentati, in una chiesa bella, insieme davanti al Signore. Abbiamo vissuto questa serata come un dono, ci voleva proprio. Unico inconveniente: Giorgio è rimasto bloccato a casa per un allarme quarantena del figlio maggiore poi rientrata (tampone negativo), perciò ha gustato tutto per osmosi! In ogni caso, per chi c’è stato e per chi l’ha persa, abbiamo raccolto qui tutti i materiali e le foto.

Stiamo lavorando concretamente con alcune parrocchie per far partire delle fraternità per giovani della durata di circa un mese nel prossimo anno pastorale. È una delle proposte concrete uscite dal Sinodo dei Vescovi sui giovani e da anni sono esperienze presenti in diverse diocesi italiane. Noi ci crediamo molto e ne abbiamo anche già parlato con i preti giovani due anni fa: sono esperienze belle di fede condivisa, di comunità, di ricerca personale.

Abbiamo ripreso la visita pastorale e gli incontri dei giovani con il Vescovo Claudio: dopo le parrocchie cittadine di san Giuseppe, san Girolamo, sacra Famiglia, Incoronata, Natività, ora è il turno delle parrocchie della zona del Camposampierese: Fratte, santa Giustina, San Marco, Villa del Conte. Verso fine maggio-inizio giugno, se ce la facciamo, recuperiamo le parrocchie degli ultimi mesi. Sono incontri molto belli, nella semplicità, in cui i giovani e il Vescovo si raccontano e si confrontano sulla loro esperienza di fede.

Insieme al referente delle PG del Triveneto abbiamo avuto uno incontro su Zoom con l’Assessore regionale Manuela Lanzarin per la progettazione delle attività estive con i minori. 30 minuti di confronto ben ritmato. La partita è complessa e si gioca soprattutto a livello nazionale perciò vedremo cosa verrà fuori in definitiva nelle linee guida che tutti stiamo attendendo. Ma nel frattempo scaldiamo i motori: sarà una bella Estate!

Abbiamo fatto la nostra prima lezione universitaria. Bum. Ok ce la stiamo tirando un po’. In realtà è stato un intervento molto semplice per presentare il Vademecum Sinai (L’attività educativa con i minori. Linee guida per responsabili, educatori e animatori nella Chiesa di Padova) a una classe di studenti dell’ISSR (Istituto Superiore Scienze Religiose), su piattaforma Webex.
A parte i disguidi tecnici (siamo professionisti su Zoom e imbranati su Webex) è stata un’ora e mezza piacevole e interessante per noi, speriamo anche per i partecipanti.

🍯🍯🍯 Cosa vogliamo fare

Una grigliata. Punto. Anzi puntine. Abbiamo fissato una serata finale con un’equipe che è riuscita a portare avanti il lavoro in questi lunghi mesi di colori semaforici, tra Zoom e (poca) presenza. Adesso che abbiamo terminato ci mancano due cose: far verifica e festeggiare. Dal prodotto di queste due componenti esce “grigliata”, non c’è nulla da fare.

Saremmo voluti andare a Caorle domani (sabato). Avevamo programmato l’ultimo incontro del percorso di formazione con i coordinatori Grest in un perfetto scenario estivo. Purtroppo il calendario super affollato di questo maggio in zona gialla ha messo i bastoni tra le ruote a tanti degli iscritti e abbiamo perciò deciso di annullare la data. Peccato perché Giorgio da due settimane si allenava nella vasca di casa per il suo, così dice, “famoso tuffo bomba” e Paolo stava già scaldando le braccia per una nuotata al largo. Ci rifaremo, magari in altri lidi o ad altre altitudini (un bel tuffo bomba in un lago di montagna…)

⛳⛳⛳ Abbiamo imparato…

… che la Chiesa è guardata con interesse quando si ragiona su alcuni dei numeri che ancora riesce a coinvolgere. Nel concreto abbiamo ricevuto una mail di contatto da un referente di un parco divertimenti, per parlare di una possibile convenzione per i grest parrocchiali. Chissà se la cosa andrà avanti.

🥵🥵🥵 Grilled

Tra qualche giorno le temperature del nostro Ufficio diventeranno insostenibili. Siamo dentro una sorta di acquario, con una vetrata che percorre tutta la parete. Il risultato è facile: freddo d’Inverno e caldo d’Estate. Bastano tre o quattro gradi in più e grigliamo come le costicine, senza salsa BBQ. Vedi che alla fine la grigliata torna sempre…

🔨🔨🔨 Cosa abbiamo fatto questa settimana

Una bella chiacchierata con i nostri amici di @vocazionefrancescana: fra’ Fabio, fra’ Giambo, fra’ Alberto e fra’ Nico. Con loro condividiamo una bella amicizia e tanti pensieri e riflessioni sui giovani che accompagniamo, anche per il futuro (non solo l’Estate 2021!). Quando ci troviamo insieme è come quando degli Italiani si trovano nelle vie di New York o nei sobborghi di Singapore… ed è subito festa!

Abbiamo fatto qualche passo avanti nella progettazione della proposta di cammino che stiamo elaborando. Alcuni indizi: sarà in una delle regioni confinanti col Veneto, sarà in montagna, si arriverà a un bel santuario. Se pensi di aver indovinato scrivici via Whatsapp o Direct: se hai indovinato davvero ti offriamo un caffè. Va beh in realtà se passi di qua te lo offriamo comunque…

Abbiamo chiuso il modulo di iscrizione per il Grestyle Local. Abbiamo ricevuto più richieste delle date disponibili perciò è scattato lo “stop alle telefonate”! In questo mese le equipe incontreranno le parrocchie di Brugine, Chiesanuova, Arsiè, San Lorenzo di Albignasego, Montegalda, Busiago e Villafranca!

Dobbiamo ancora capire i dettagli di quest’Estate… e stiamo già programmando l’Autunno, con l’equipe che sta pensando al Missio Meeting, il ritrovo per giovani sui temi della Missione. Un evento in giornata, quasi sicuramente il 17 ottobre, con ospiti specialissimi e testimonianze di alto livello. Non sai cos’è? Dai un’occhiata a cosa è successo nell’ultima edizione!

🍯🍯🍯 Cosa vogliamo fare

Siamo in attesa di ritrovarci per la Veglia delle Vocazioni di lunedì prossimo, 3 maggio, a Santa Giustina, primo (e unico) momento di preghiera per giovani (ma non solo) dopo tutti questi mesi e tante occasioni vissute on line (Veglia di dicembre, via Crucis dell’OPSA,…). Abbiamo tenuto sotto controllo il contatore delle prenotazioni (si entra solo così) e… insomma, dai, molti si sono già iscritti, oltre 300. Tu ci sarai, vero? Se non l’hai già fatto, iscriviti qui: sdpseminariopadova.altervista.org

⛳⛳⛳ Abbiamo imparato…

Che bisogna partire da dove si è e da ciò che si ha. La Pastorale Giovanile di Senigallia ha iniziato nel 2003 con una bellissima esperienza di fraternità per giovani che continua da allora (Covid permettendo). Al telefono lunedì ci hanno raccontato che qualche altra Diocesi ha deciso di emulare il modello, investendo risorse nella sistemazione di canoniche o edifici per convertirli all’ospitalità di giovani. Ma in poche hanno resistito nel tempo. Abbiamo ricevuto perciò questo consiglio: partite da dove siete e da ciò che avete, fate qualche passo, poi se Dio vorrà vi allargherete e investirete con più cognizione di causa. Noi ci stiamo: vuoi che non si trovi una canonica già pronta per un’accoglienza stabile di un piccolo gruppo di giovani?

🌶️🌶️🌶️ Cucina messicana

In Curia è finalmente arrivata la nuova comunità di suore che vivranno con il Vescovo Claudio e i preti che vivono con lui. Tra loro anche don Paolo che sogna già il chili con carne, le tortillas, le tapas… il suo stomaco sarà messo alla prova ma siamo certi che in poco tempo l’adattamento culinario lo aiuterà a digerire tutto, extra piccante compreso.

A presto, don Paolo e Giorgio

🔨🔨🔨 Cosa abbiamo fatto questa settimana

Abbiamo incontrato un parroco che ci ha chiesto un confronto su una questione diffusa in Diocesi. “Ho una canonica vuota, potrei far partire un’esperienza di fraternità stabile per giovani?” Ci siamo subito attivati, raccontandogli della raccolta fatta qualche anno fa e di alcuni contatti di altre PG che fanno cose simili. Continueremo a parlarne insieme per capire cosa si potrà fare. Pensa che bello una canonica abitata da gruppetti piccoli di giovani che vivono insieme per 1 mese, condividendo la vita insieme e una regola di comunità che cura il cammino di fede… wow!!

Don Paolo, che ha il pass VIP con il suo barbiere di fiducia, è riuscito a prenotare un posto e ha dato un taglio al suo look. La tentazione di arrivare all’Estate con uno stile da surfista hawaiano è stata battuta dall’impertinenza del ciuffo ribelle. Giorgio da parte sua rimane fedele alla tradizione: macchinetta casalinga e vai coi 3 millimetri. Però l’ultima volta la fedelissima lo ha abbandonato, per fortuna la tosatura era appena finita.

Abbiamo seguito con gioia ed entusiasmo le avventure delle equipe che hanno portato in giro la proposta del Grestyle Local. La sintesi migliore di quanto abbiamo raccolto è “Ci voleva!”oppure “Era ora!!”. Scegliete in base alla preferenza per uno o due punti esclamativi. Il nocciolo è lo stesso: si sentiva da troppo tempo la mancanza di queste belle occasioni di rilancio e trasmissione di vita. Estate 2021: sale la carica!!

A proposito di Estate 2021, riceviamo qualche telefonata su cosa succederà in termini di norme e prescrizioni. In verità siamo in attesa, come tutti, di capire le mosse del Governo. Sappiamo che don Michele Falabretti (Servizio Nazionale) sta seguendo la partita con la Ministra Bonetti. Dal nostro canto come Diocesi del Veneto abbiamo una linea di dialogo aperta con l’Assessore Lanzarin, per capire che tipo di attuazione potrà essere immaginata in Veneto. Pubblicheremo comunque ogni aggiornamento sul sito e sui social!

C’è capitato quasi per caso tra le mani un articolo interessante della rivista “Social Science Research”. La sintesi in soldoni: per gli adolescenti agiscono due forze relative al cammino di fede dentro le dinamiche della loro rete di relazioni: 1) si scelgono per “affinità religiosa” 2) si contagiano per vicinanza e contatto. Detto così sembra la scoperta dell’acqua calda, in realtà l’articolo dice molto di più e lo dice molto meglio portando dati sperimentali a supporto, se siete interessati scriveteci e vi diamo i riferimenti precisi. Comunque è interessante scoprire che ci sono persone che studiano con rigore scientifico questioni su cui noi spesso abbiamo idee più intuitive e più legate alle esperienze personali. Da considerare…

🍯🍯🍯 Cosa vogliamo fare

Chiudere la rendicontazione di un progetto che da qualche mese ci sta implorando di dargli il giusto congedo. Un progetto che ha subito prepotentemente l’impatto rallentante del Covid e che, dopo un po’ di vicissitudini, ha finalmente raggiunto la sua effettiva conclusione. Rimane da scrivere la relazione finale, sistemare tutte le pezze giustificative, fare un po’ di conteggi sui risultati ottenuti. Un lavoro stimolante, che rischia però di essere oltrepassato da compiti più urgenti. Oggi abbiamo detto “Basta! Non si può andare avanti così”. E così, come per la capigliatura di don Paolo, entro la prossima settimana vogliamo mettere ordine e darci un taglio. The end.

⛳⛳⛳ Abbiamo imparato…

… che in qualche caso leggere un libro una volta sola non basta. Ci sono libri che vanno riletti due o più volte, perché la nostra capacità di accogliere quanto scritto varia nel tempo e l’apprendimento è inevitabilmente a spirale. Bisogna combattere però la falsa convinzione che “più è sempre meglio” per quanto riguarda il numero di libri divorati. Voi avete dei libri che vorreste rileggere? Aspettiamo qualche bel suggerimento!

✨✨✨ Kerygma

Negli ultimi 6 mesi abbiamo lavorato con una piccola equipe mettendo al centro la domanda: “Sono possibili esperienze di primo annuncio per i giovani da realizzare nelle nostre realtà parrocchiali, scolastiche, associative,…”? Siamo arrivati al dunque e presto pubblicheremo l’esito del percorso, così potremo festeggiare il frutto del lavoro d’equipe con una bella grigliata a prova di Covid prima della fine dell’Estate!

A presto, don Paolo e Giorgio

🔨🔨🔨 Cosa abbiamo fatto questa settimana

  • L’incontro di mercoledì sera sulla progettazione dei Grest e delle attività estive con la prof. Lucia Ferraro ci ha acceso come un mozzicone di sigaretta sulla benzina (don’t try it at home!). La competenza di Lucia e l’esperienza concreta della sua parrocchia di Ospedaletto ci ha aperto la strada concreta di un percorso da fare in queste settimane con gli adolescenti e i giovani (ma anche altre componenti della comunità) per un Grest che sia “un’esperienza immersiva”. Se ti interessa fare un tuffo in questo mare, scrivici così ti inviamo il link alla registrazione dell’intervento di Lucia
  • Gli esami non finiscono mai e Giorgio ha fatto l’esame finale del corso di Change Management per cui ha studiato in questi ultimi mesi. L’intuizione è che le nostre parrocchie come tante altre situazioni umane hanno bisogno di cambiamento ma tale processo non né automatico né facile. Va accompagnato, sostenuto, verificato. Si può fare però, con pazienza e determinazione!
  • Continuano i nostri colloqui con esperti sul “progetto Simbolo”: due psicologhe, due pedagogisti (uno è il nostro carissimo don Vito), un prete che è un faro per l’accompagnamento spirituale nella nostra Diocesi (volete sapere chi è???). Con loro ci stiamo confrontando su alcuni aspetti delle nostre linee progettuali per affinarle sempre meglio. Insomma, stiamo lavorando per voi.
  • Che bello giocare a ping-pong. Abbiamo visto un tavolo abbandonato, due palette che ci chiamavano… e non abbiamo resistito. Dopo esserci igienizzati le mani, don Paolo ha perso per 11 a 8 (partita velocissima). Giorgio è un po’ arrugginito ma si difende ancora bene!

🍯🍯🍯 Cosa vogliamo fare

  • A parte andare in montagna… l’astinenza da Dolomiti di don Paolo sta raggiungendo livelli preoccupanti… ormai alle pareti e sull’armadio ci sono foto delle Tre Cime, delle Odle, del Lagazuoi, della Croda da Lago… Ogni tanto Spotify in automatico fa partire cori alpini e le lacrime scendono improvvise e copiose. Già, a parte andare in montagna, la staff del Grestyle si è messa in movimento per i primi moduli formativi del Grestyle local. L’obiettivo kilometricamente più rilevante sarà raggiungere Arsiè. Per alcuni significherà due ore di macchina e un pieno di benzina. Ma cosa non si fa per la causa!

⛳⛳⛳ Abbiamo imparato…

  • … che c’è sempre una via d’uscita. Stiamo fantasticando sull’esperienza di cammino che ci piacerebbe vivere con alcuni di voi ad agosto. Allora, mentre ci stavamo spaccando la testa su come tornare a casa alla fine del percorso, il nostro preziosissimo Giovanni, della Pastorale dei Giovani di Udine, ci ha fatto notare che dalla meta (che ancora non riveliamo nemmeno sotto tortura) alla stazione ferroviaria c’è una comodissima funivia. Ma perché nessun sito ce lo segnalava???
  • … che c’è sempre da imparare. La cosa bella degli incontri che facciamo sul “progetto simbolo” con preti, laici, giovani, seminaristi (come giovedì sera) è che dal confronto nascono sempre riflessioni, prospettive, approfondimenti sempre intriganti. Woooow!

🌧️🌧️🌧️ Piove …

  • Giorgio in questa settimana ha rimesso in funzione la sua pratica muta da sub con la quale riesce ad arrivare in bici al lavoro asciutto come se fosse appena uscito dalla tostiera. Don Paolo invece è riuscito a stare sveglio grazie al ticchettino della pioggia sul tetto della Curia. Chi dei due sarà più soddisfatto secondo voi?

A presto, don Paolo e Giorgio

🔨🔨🔨 Cosa abbiamo fatto questa settimana

Un cartellone lenzuolo (150×110 cm) in cui abbiamo attaccato finora, per la gioia di Giorgio, almeno un centinaio di post-it. Il tema che vogliamo sviscerare in tutte le sue sfumature è lo scegliere (discernimento ci sembra un parolone troppo solenne) e lo scegliere alla luce della fede. Insomma, stiamo lavorando per voi per preparare una proposta tutta nuova da vivere appena possibile. Ma se qualcuno di voi ci vuole scrivere per darci una mano in questa fase di elaborazione e di pensiero, anche a partire dalle proprie scelte fatte, da fare o bloccate… scriveteci!

C’è venuto a trovare padre Pietro, prete tailandese in missione in Laos, che non è un regno nella Terra di Mezzo ma uno Stato in Asia. Momento ripasso: il Laos confina a nord con la Cina, a est con il Vietnam, a sud con la Cambogia, a ovest con la Thailandia e a nord-ovest con la Birmania. Sì, ti ricordi bene, non ha uno sbocco sul mare e uno dei suoi piatti tipici è il laap. Comunque Padre Pietro ci raccontava delle sue esperienze con i giovani laossiani, dei weekend di formazione e annuncio simili ai nostri. Tante somiglianze, tanta ricchezza da imparare, tanta essenzialità da recuperare ma anche il racconto di un regime politico che pretende di conoscere in partenza i temi e i contenuti delle proposte per approvare o censurare…

Abbiamo letto nei ritagli di tempo il nuovo libro di Francesco Cosentino, Quando finisce la notte: una bella riflessione sull’opportunità che può diventare una crisi. A partire dalla pandemia e da ogni nostra esperienza di crisi, è un testo agile che ci sta facendo trovare ragioni e modalità per ripensare anche il nostro servizio pastorale per i giovani. Lo consigliamo solo a quelli che non sognano il campo o il grest del “si è sempre fatto così”.

Abbiamo fatto una simpatica zoomata di un’ora abbondante con Diego e Laura, due nuovi amici conosciuti attraverso una telefonata coraggiosa a un numero di telefono trovato su una rivista del 2008! Ci hanno raccontato la forza e la bellezza dei cammini Goum, che da quanto abbiamo capito sono esperienze toste che scavano in profondità. Ci piacerebbe provare o proporre qualcosa del genere… ci stiamo pensando!

🍯🍯🍯 Cosa vogliamo fare

Ci sono giorni in cui non chiama nessuno. Altri in cui il mercato di Marrakech irrompe in pochi istanti in ufficio. Ieri don Paolo sembrava la dea Kali: in dieci minuti hanno bussato tre persone, ha squillato tre volte lo smartphone e suonato due volte il fisso. Il tutto mentre era impegnato in una videocall in Zoom (grazie Francesco per la pazienza!). E dopo dicono che gli uomini non sono multitasking! Cosa vogliamo fare? Installare un pulsante “please wait” per queste ricche situazioni!

⛳⛳⛳ Abbiamo imparato…

… che ci sono molti modi per gestire un incontro Zoom. In uno dei briefing prima dell’incontro di settimana prossima sui “Principi di progettazione”, abbiamo raccolto qualche bella provocazione dalla professoressa Lucia Ferraro su modalità interattive per gestire la serata. Cosa faremo alla fine? Mmm… elaborazione ancora in corso 🧠🧠

… che il web è pieno di portali e siti che permettono di trasformare un file mp3 in testo. Il problema è che quelli più attendibili costano un sacco di soldi (10 euro all’ora di “trascrizione”!). Abbiamo scoperto però che chi smanetta un po’ con le API Google e Python può costruirsi con poche righe di codice uno strumentopolo per ottenere lo stesso risultato con un gran risparmio. Prima o poi troveremo qualcuno che ci darà una mano a capirci qualcosa, nel frattempo continuiamo a sbobinare a mano (con velocità dell’audio a 1.25) gli mp3 su cui stiamo lavorando in queste settimane, con l’aiuto di sr. Annarosa super eroe delle sbobinature!

🚪🚪🚪 A chi bussa…

Molti ci chiamano chiedendoci se si possono fare i campi estivi e come si organizzeranno i Grest. Giorgio, che nel dopolavoro fa l’oracolo a Delfi, dice che dalla fitta corrispondenza con gli uffici regionali emerge un “è troppo presto” o “attendiamo indicazioni da Roma”. Ma noi non molliamo l’osso e continuiamo e continueremo a bussare. E a chi bussa, diceva quel Tale,…

A presto, don Paolo e Giorgio

Oggi puntiamo i riflettori su ciò che conta veramente. Lo facciamo con le parole di don Tonino Bello. In questi giorni speciali trasformiamo questo bollettino in The bright side of PG.

✝️✝️✝️ Un augurio con le parole di don Tonino

Cari amici, come vorrei che il mio augurio, invece che giungervi con le formule consumate del vocabolario di circostanza, vi arrivasse con una stretta di mano, con uno sguardo profondo, con un sorriso senza parole! Come vorrei togliervi dall’anima, quasi dall’imboccatura di un sepolcro, il macigno che ostruisce la vostra libertà, che non dà spiragli alla vostra letizia, che blocca la vostra pace! Posso dirvi però una parola. Sillabandola con lentezza per farvi capire di quanto amore intendo caricarla: “coraggio”! La Risurrezione di Gesù Cristo, nostro indistruttibile amore, è il paradigma dei nostri destini. La Risurrezione. Non la distruzione. Non la catastrofe. Non l’olocausto planetario. Non la fine. Non il precipitare nel nulla.

Coraggio, fratelli che siete avviliti, stanchi, sottomessi ai potenti che abusano di voi. Coraggio, disoccupati. Coraggio, giovani senza prospettive, amici che la vita ha costretto ad accorciare sogni a lungo cullati. Coraggio, gente solitaria, turba dolente e senza volto. Coraggio, fratelli che il peccato ha intristito, che la debolezza ha infangato, che la povertà morale ha avvilito.
Il Signore è Risorto proprio per dirvi che, di fronte a chi decide di “amare”, non c’è morte che tenga, non c’è tomba che chiuda, non c’è macigno sepolcrale che non rotoli via. Auguri.
La luce e la speranza allarghino le feritoie della vostra prigione.

La Pasqua frantumi le nostre paure e ci faccia vedere le tristezze, le malattie, i soprusi, e perfino la morte, dal versante giusto: quello del «terzo giorno». Da quel versante le croci sembreranno antenne, piazzate per farci udire la musica del cielo. Le sofferenze del mondo non saranno per noi i rantoli dell’agonia, ma i travagli del parto. E le stigmate, lasciate dai chiodi nelle nostre mani crocifisse, saranno le feritoie attraverso le quali scorgeremo fin d’ora le luci di un mondo nuovo. Pasqua, festa che ci riscatta dal nostro passato! Allora, Coraggio! Non temete! Non c’è scetticismo che possa attenuare l’esplosione dell’annuncio: “le cose vecchie sono passate: ecco ne sono nate nuove”. Cambiare è possibile. Per tutti. Non c’è tristezza antica che tenga. Non ci sono squame di vecchi fermenti che possano resistere all’urto della grazia…

La strada vi venga sempre dinanzi e il vento vi soffi alle spalle e la rugiada bagni sempre l’erba cui poggiate i passi. E il sorriso brilli sempre sul vostro volto. E il pianto che spunta sui vostri occhi sia solo pianto di felicità. E qualora dovesse trattarsi di lacrime di amarezza e di dolore, ci sia sempre qualcuno pronto ad asciugarvele. Il sole entri a brillare prepotentemente nella vostra casa, a portare tanta luce, tanta speranza e tanto calore.

🤔🤔🤔 Ce la faremo?

Sì, perché non siamo soli.

A presto, don Paolo e Giorgio

Giovedì è arrivato il tanto atteso Dantedì e anche noi ci siamo sentiti parte di quella Dante mania che ha contagiato tutti in Italia e all’estero in quest’anno che celebra i 700 anni della sua morte. Accanto alla Lettera di Papa Francesco che potete leggere QUI, tra cento anni magari su youtube (se esisterà ancora!), si vedrà il video che ha coinvolto 90 giovani (don Paolo è l’unico over 35). Apprezzamenti sono arrivati anche da alcuni insegnanti che ci hanno detto che ci ruberanno l’idea per le loro classi: per Dante questo e altro!

Siamo stati invitati dai parroci delle parrocchie del Vicariato del Bassanello. Un bellissimo incontro, ricco di condivisione, domande, riflessioni che ci hanno fatto respirare. Sì, perché l’aria della Pianura Padana è notoriamente carica di sostanze tossiche e cancerogene ma… quando in una riunione nei nostri ambienti di Chiesa riusciamo ad alzarci un po’ in volo, a rinverdire l’entusiasmo, a sognare alla grande… beh, si respira ragazzi. E Dio soffia il suo Vento e ci fa viaggiare a gonfie vele!

Abbiamo dato le prime conferme per Grestyle Local, il format in cui il Grestyle viene a casa vostra per un pomeriggio o una serata di formazione. Le equipe si stanno scaldando per prepararsi all’incontro con questi primi 6 gruppi animatori che hanno fatto richiesta. Una prima bella soddisfazione dopo lunghi mesi di preparazione e lavoro. Allacciatevi le cinture, ci prepariamo all’atterraggio!

🍯🍯🍯 Cosa vogliamo fare

Don Paolo vuole imparare il navajo e il chamicuro. Nonostante prima di entrare in Seminario abbia studiato un po’ di Inglese, Francese e Tedesco prima di approdare alle “lingue morte” (Latino, Greco ed Ebraico), dopo alcuni colloqui telefonici di questa settimana, ha capito che parlare la stessa lingua non garantisce la comprensione reciproca. Meglio orientarsi su una lingua poco parlata e ridurre così le aspettative. A proposito? Sai dove si parla il navajo e il chamicuro?

Non vediamo l’ora di incontrarci su Youtube (ma anche in TV) per la Via Crucis dell’OPSA, alle 21.00 di mercoledì 31 marzo. Dopo un lungo cammino di preparazione e continui cambiamenti di programma, dopo aver perso tempo, pazienza, dignità e forse anche la vita eterna, siamo ormai arrivati quasi a destinazione: l’equipe formata da AC, scout, noi della PG e dall’UCS (che non è una droga sintetica!) è pronta a pregare con voi! Non mancate! Canale youtube della Diocesi di Padova, vi aspettiamo!

⛳⛳⛳ Abbiamo imparato…

… che basta una mezza notizia e si scatena un temporale di fake news. Ci prepariamo all’Estate ma avvisiamo le nonne di aspettare a sganciare la mancetta ai nipotini per partecipare al camposcuola estivo! In realtà non ci sono ancora Linee guida statali e regionali perciò attendiamo (con speranza) ancora un po’. Tranquilli però, anche su questo fronte stiamo lavorando per voi. Al limite, tutti in Sardegna con Giorgio questa Estate!

… che esiste un plugin magico capace di trasformare un Foglio Google in tanti “strumenti” divertenti per animare un po’ le riunioni digitali. Si chiama Flippity e potete trovarlo qui: https://flippity.net

🤔🤔🤔 Ce la faremo?

Come sempre ci troviamo che mancano pochi giorni a Pasqua e anche questa Quaresima è volata. Eravamo partiti con la proposta di un ritiro da vivere come giovani in parrocchia e molti di voi hanno apprezzato questa idea. Che fine hanno fatto i buoni propositi di quei primi giorni? Comunque, coraggio, non è mai troppo tardi per convertirsi e (ri)scegliere il Signore!

A presto, don Paolo e Giorgio

🔨🔨🔨 Cosa abbiamo fatto questa settimana

Abbiamo incontrato don Stefano, Sofia e Gianluca del Settore Giovani dell’AC, uno degli incontri che regolarmente facciamo tra PG e AC e che ci hanno tanto fatto del bene in questi anni. Con loro stiamo immaginando qualche sorpresa per l’Estate che ci attende. Non un campo giovani che allo stato attuale sembra troppo complicato ma delle esperienze che sicuramente piaceranno a moltissimi tra voi. “Un percorso (ancora) tutto in salita che accende don Paolo di nostalgia”: chi ha capito cosa si cela dietro questa poesia?

Ci siamo confrontati con alcuni seminaristi e preti che stanno frequentando il corso di Teologia Pastorale e che stanno analizzando il fenomeno “scuola di preghiera online”. Siamo molto curiosi di leggere i risultati della loro ricerca e avere un loro parere qualificato che rilegge teologicamente la nostra esperienza di queste tre stagioni. Non sapevi che avessimo fatto ben tre stagioni di SdP online? Qui le trovi tutte!

Abbiamo confezionato il video di AppassioDante! Ben 90 giovani hanno prestato volto e voce per dare vita ai versi del Primo Canto dell’Inferno. L’opera finale sarà pubblicata sui nostri canali il 25 marzo 2021, Dantedì. Fantastici tutti i “lettori”!!!

🍯🍯🍯 Cosa vogliamo fare

Giorgio ha lanciato l’idea di una settimana di “pastorale del nonsenso”. Forse perché è venerdì, forse perché la chiusure delle scuole lo sta mettendo a dura prova, fatto sta che ha in mente come programma di lancio una serata unica di “venti eventi alle venti e venti”. Per iscriversi basterà compilare l’apposito semplicissimo form che chiederà solo il nome di battesimo del proprio compagno di banco di quinta elementare (clicca qui per accedere). Gli eventi saranno annullati per diversi motivi (ad esempio perché oggi è dispari) e verrà data comunicazione qualche giorno dopo. Abbiamo resistito alla forte tentazione di chiamare i venti eventi alle venti e venti con un nome sensato (Scirocco, Libeccio, Maestrale,…). Ma alla fine la scelta è caduta, e non si è fatta niente, per chiamare tutti gli eventi utilizzando “nomi di città”: nomi di città, nomi di città, … nomi di città. Tutto questo per ricordare che la vita ha un senso, ma il nonsenso è vita.

Domani ci ritroviamo con i circa 50 coordinatori e responsabili Grest con cui da novembre scorso abbiamo iniziato un bel percorso di formazione insieme all’amico pedagogista Matteo Pasqual. Se leggendo questa notizia ti sei ricordato che hai lasciato acceso il gas e non hai ancora pensato al Grest nella tua parrocchia… no problem! Puoi espiare le tue colpe partecipando ad una serata con Lucia Ferraro, dello IUSVE, sulla progettazione delle attività estive!

⛳⛳⛳ Abbiamo imparato…

…che una riunione per funzionare deve avere un chiaro obiettivo, un ordine del giorno chiaro, una scansione dei tempi ben definita e qualcuno che si preoccupa di far rispettare tutto questo. Tutto ciò è tanto più necessario in questo tempo in cui le riunioni sono online e stare davanti allo schermo è sempre più difficile. Ormai il monte ore delle riunioni in Zoom sta pericolosamente superando il numero dei km fatti dalla Punto GPL di don Paolo tra il 2016 e il 2018 (durante il Sinodo dei Giovani).

🤔🤔🤔 Ce la faremo?

Stiamo programmando con una bella squadra di giovani, adulti e missionari (adulti e/o giovani?) la prossima edizione del Missio meeting, l’evento capitanato dal Centro Missionario a cui collaboriamo anche noi come Pastorale dei Giovani. La data ipotizzata è il 17 ottobre 2021. Ce la faremo? O la pandemia ci obbligherà a rilanciare al 2022? I bookmaker inglesi danno ancora buone possibilità di farcela.

A presto, don Paolo e Giorgio

🔨🔨🔨 Cosa abbiamo fatto questa settimana

Abbiamo incontrato in Zoom sei dei vostri parroci interessati ad approfondire il “progetto simbolo”. La chiacchierata è stata davvero bella e produttiva. C’è voglia di mettersi in gioco perché innanzi tutto c’è tanta passione per la storia e la vita dei giovani. Una bella iniezione di ottimismo in questo tempo incerto e tempestoso. Speriamo di poter continuare il dialogo nei prossimi mesi e accompagnare i rispettivi Consigli Pastorali nella progettazione.

Don Paolo ha presieduto la Messa al Collegio Marianum in occasione della memoria della fondatrice delle Suore dell’Assunzione. Preso alla sprovvista con le letture della Messa, ha proposto alle cinque sorelle dell’Assunzione di raccontare alle ragazze presenti perché hanno scelto questa famiglia religiosa e sono state affascinate da santa M. Eugenia Melleret. Sono emersi dei racconti molto toccanti e commoventi. Potenza della narrazione di fede!

🍯🍯🍯 Cosa vogliamo fare

Lunedì incontreremo via Zoom i giovani e i testimoni coinvolti nel progetto Simbolo della parrocchia di sant’Agostino, una delle prime parrocchie in cui è partita questa nuova avventura. Giorgio ascolterà i loro feedback e proveremo insieme ad individuare alcuni passi per una progressione nel cammino.

Vogliamo leggere un libro che don Fabio Rosini, durante un incontro insieme su Zoom, ci ha consigliato come “pietra miliare” della sua antropologia di riferimento. Se vuoi sapere qual è il libro scrivi a nontenermisullespine@giovanipadova.it

Domani finalmente ci ritroviamo su Zoom, dopo la pausa della sessione invernale, con la Staff del Grestyle. Abbiamo pronto un gioco tutto nuovo che Giorgio ha testato con degli amici d’oltreoceano; don Paolo non vede l’ora di giocare e battere tutti senza pietà. Ma soprattutto è pronta la pagella per la Staff che in questi mesi ha lavorato strenuamente per organizzare le due proposte di formazione, il Grestyle Local e il Grestyle Digital. Voto 10. Altro che CR7!

⛳⛳⛳ Abbiamo imparato…

…che i veri cambiamenti nella vita avvengono con la velocità della tartaruga e non della lepre. Chiacchierando con un caro amico, Enrico, abbiamo continuato a riflettere su come immaginare un accompagnamento dei giovani che sia davvero incisivo, liberante e provocante per scelte importanti nella vita e nella fede. Certo che, come dice don Federico, il centro è la relazione con Dio Padre. Altrimenti tutto è “fuffa”…

Abbiamo rischiato una multa di 400€ fuori dal bar perché stavano bevendo il caffè troppo vicini al locale. “Dovete bere il caffè mentre camminate”. Che il consiglio della vigilessa fosse anche una provocazione a fare un po’ più di moto in vista della prova costume?

🤔🤔🤔 Ce la faremo?

L’idea di dare 136 volti di giovani al Canto I dell’Inferno nel 700° anniversario della morte di Dante Alighieri sta diventando molto impegnativo… siamo solo a 70! “Mi sa che non ce la facciamo”, dice don Paolo. Come sul sentiero 300 della Val Canale: vedi il Rifugio Papa lassù in cima e tu… non arrivi mai. Ma non si può mollare! A costo, propone Giorgio, di far leggere due versi a testa. O di contattare Roberto Benigni per fargli fare qualche terzina. Insomma proviamoci ancora, anche se mancano pochi giorni al 15 marzo…

A presto, don Paolo e Giorgio

🔨🔨🔨 Cosa abbiamo fatto questa settimana

Pernumia. Dopo tanti mesi, finalmente abbiamo partecipato ad un incontro dei preti (congrega) di una zona molto estesa della nostra Diocesi, il vicariato di Monselice. Giornata di sole, serre di asparagi (crediamo) che facevano un “effetto mare” nei campi… ma soprattutto un bel momento di condivisione per parroci, cappellani e preti anziani su una questione che sta tanto a cuore: come accompagnare i giovani nel cammino della loro vita di fede? Ci conferma questo incontro che ciò che va (ri)messo al centro sono le relazioni. Relazioni libere, profonde, calde e accoglienti. Relazioni in cui si possano creare spazi di ascolto e di narrazione. Relazioni in cui ci sia al centro il Signore.

Don Paolo ha comprato due cestini di fragole. Dopo la pizza di Giampaolo che ci è venuto a trovare la scorsa settimana, questa settimana le fragole sono state l’occasione per l’Ufficio di gustare la Primavera. Si dice che il mattino ha l’oro in bocca ed è proprio vero, considerando quanto sono costate ste venti fragole. Ottime, per carità, però…

Stiamo per lanciare Grestyle Digital e Grestyle Local. Due bombe targate Grestyle. La prima è un kit formativo da usare col proprio gruppo animatori, in presenza o online. Il secondo è una proposta formativa dove il Grestyle viene in parrocchia da voi! Bum!

🍯🍯🍯 Cosa vogliamo fare

Bussate e verrà aperto, dice Gesù. Ecco, vorremmo continuare a bussare con un po’ di insistenza alla porta della Regione Veneto per dare il nostro contributo in vista dell’Estate 2021 (Grest, campi,…). Attualmente non ci sono linee di riferimento, se è la domanda che vi state facendo. Speriamo che prossimamente la porta a cui stiamo bussando non continui a rimanere chiusa.

Lunedì pubblichiamo l’ultima puntata della terza stagione della Scuola di Preghiera online. Mentre don Paolo e don Federico sono stati contattati per la Netflix Word Premiation e Giorgio continua a sentirsi con George Lucas per la prossima trilogia di Guerre Stellari, la chicca di quest’ultima puntata è una serie di podcast pensata e registrata da alcuni giovani tra voi che raccontano le varie parti della Messa. Anche su Spotify!

⛳⛳⛳ Abbiamo imparato…

…che ogni tanto bisogna svuotare le cialde della macchinetta del caffè. Don Paolo, che è meno amico della tecnologia di Giorgio, ha dei seri problemi con la succitata macchinetta (ma anche con la fotocopiatrice, il computer, le chiavi del bagno,…) e spesso si ritrova con un blocco non preventivato. Ha imparato che non è la tecnologia che si fa beffe di lui ma semplicemente che basta svuotare il contenitore!

🚢🚢🚢 Sulla stessa barca

Giovedì siamo stati un’oretta su Zoom con il direttore della PG di Reggio Emilia-Guastalla, don Carlo. Super gentile e super disponibile. Abbiamo condiviso un po’ di riflessioni sui rispettivi progetti “di punta”: è bello sentirsi sulla stessa barca e sperimentare la disponibilità (concreta) di aiutarsi reciprocamente, per come è possibile!

A presto, don Paolo e Giorgio

🔨🔨🔨 Cosa abbiamo fatto questa settimana

In questo anticipo di Primavera abbiamo già chiuso i termosifoni in Ufficio, forse l’avete fatto anche a casa vostra. Le temperature sono stranamente alte in questi giorni, anche da un punto di vista di ritmo di lavoro: le turbine dell’Ufficio girano a tutta velocità! Abbiamo davanti due giornate di ritiro spirituale per giovani, una domenica 28 e l’altra domenica 7 marzo; alcuni momenti di presentazione e informazione sul “progetto simbolo” (speriamo che abbiate letto e memorizzato la pagina del sito!); la ristampa del Vademecum Sinai (altre mille copie… su carta riciclata!), l’ultima puntata della SdP on line che uscirà lunedì 8, il podcast sulla S. Messa pronto per essere lanciato,…

AppassioDante. In vista del prossimo Dantedì, il 25 marzo 2021, abbiamo lanciato una sfida: la lettura del primo Canto dell’Inferno a più voci. Esattamente 136 voci, una per ciascun verso del Canto. Costruiremo un video con tutti questi contributi e lo lanceremo sui social per festeggiare Dante, che è stato giovane, intelligente e bello (per questo ci sentiamo vicini a lui). Domani lanceremo la proposta, se vuoi vederla in anteprima clicca qui. Anzi qui. No dai, basta scherzetti: questo è il link giusto. Questo, non link.

🍯🍯🍯 Cosa vogliamo fare

Vorremmo tanto vivere il weekend di metà marzo, nell’imminenza del St. Patrick’s day, con delle persone speciali che sono i giovani della Grestaff. In questi mesi hanno lavorato un sacco a distanza e hanno realizzato la nuova stagione della formazione Grest online (Grestyle Digital) e di alcuni moduli formativi (Grestyle Local) che saranno a disposizione delle parrocchie. Un weekend – con tutte le attenzioni anti Covid – se lo meritano! Se vi state chiedendo dove andremo… beh, fate delle ipotesi. No, niente Las Vegas ci dispiace.

Giorgio ha tirato fuori una bomba per quest’Estate: un cammino tosto, di 150 km, in 7gg, con poco cibo, zero cellulare, zero comodità. Per scavare scavare scavare e arrivare all’essenziale. Le reazioni sono state varie, dal “Ti si mato” “Mi ghe son”. In realtà non sappiamo ancora se farlo o meno, ma questi giorni di tempo ideale ci fanno sognare.

⛳⛳⛳ Abbiamo imparato…

…anche i fallimenti sono una palestra di vita. Martedì sera per una svista il client di posta ha salvato in automatico il collegamento sbagliato: i partecipanti alla serata di formazione del Vademecum sulla tutela dei minori si sono ritrovati il link della riunione di gennaio (ovviamente inattivo). Non è stato l’unico (piccolo) fallimento della settimana (piove sempre sul bagnato). Ma ci fa bene per tenere i piedi per terra, ricordarci che c’è sempre da imparare e… riderci su insieme. Grazie al cielo siamo in due e mentre uno avrebbe voluto buttarsi giù dalla finestra l’altro lo teneva per i piedi.

💰💰💰 Gratis per te

All’invito della scorsa settimana delle bandiere del Sinodo dei Giovani in regalo non ha risposto, come invece pensavamo, l’UP di Piove di Sacco: don Giuliano, Carlo, Buggio & co… siete ancora vivi e vispi? Ci aspettavamo una vostra chiamata in 0.2. Invece ci ha contattato l’UP di Agna con Tania. Ma di bandiere ce ne sono ancora! Quindi se ne volete, chiamateci o scriveteci. Dicono che al mercato nero le vendano già a 20€ cadauna! Non fatevi fregare, non valgono più di 18 euro.

A presto, don Paolo e Giorgio

🔨🔨🔨 Cosa abbiamo fatto questa settimana

Sabato scorso abbiamo incontrato il Consiglio Pastorale Diocesano. Due ore di confronto hanno fatto emergere una quantità considerevole di considerazioni e spunti su cui continueremo a lavorare e interagire nelle prossime settimane. Siamo riusciti a raccontare il bello del Progetto Simbolo? Speriamo di sì, anche se sappiamo bene che i punti di vista e le idee di partenza possono essere molto diversi. Ma c’è la vita dei giovani in ballo, trovare una strada buona è necessario!

In clamoroso anticipo rispetto alle previsioni meto, astronomiche e anche astrologiche (ci perdoni Paolo Fox!), qui in Ufficio PG è arrivata la Primavera. Una mattina di ferie, un conto aperto di generosità e battute a volontà… la nostra preziosissima Angela si è offerta di darci una mano a fare un po’ d’ordine in Ufficio. Negli ultimi tempi si era trasformato in Hiroshima dopo il 6 agosto e facevamo fatica ad aprire le finestre. Non è stata tutta colpa del nostro proverbiale disordine! I magazzini dove avevamo stimato i rimasugli del Grestyle 2019, del Capodanno Caritas e del Sinodo dei Giovani sono stati svuotati e dall’oggi al domani ci siamo trovati con quintalate di cose. Grazie, Angela, il nostro Ufficio ti ringrazia!

Purtroppo, dopo aver archiviato la tre giorni per Universitari, abbiamo dovuto a malincuore annullare anche la 24h sulle scelte. Sono tempi difficili, le varianti del virus fanno paura… Speriamo di riuscire a recuperare in futuro con qualche momento, breve ma intenso, come il caffè (e anche senza zucchero, come piace a noi!).

🍯🍯🍯 Cosa vogliamo fare

Raccontarvi una storia di vita. Abbiamo ricevuto una bella mail da Jessica, una ragazza di 25 anni che ha una bambina di 6 anni, ed è sorella e genitore affidatario dei suoi tre fratelli da più di due anni, dopo la morte della mamma. La sua storia ci ha colpito e commosso. Ci piace condividerla anche con voi, perché Jessica ha vinto la paura del giudizio e scrive: “Vorrei raccontare la mia storia nella speranza di poter esser d’aiuto a chi si trova ora in difficoltà, donando nel mio piccolo speranza e forza per reagire e per amare la vita, nonostante tutto”. Potete leggere la sua storia qui: https://dilei.it/bellastoria/jessica-gialdisi-sono-la-mamma-affidataria-dei-miei-fratelli/979245/

⛳⛳⛳ Abbiamo imparato…

… che la Scuola di Preghiera online non si può giudicare dal numero di visualizzazioni di youtube. Quando siamo partiti con questo progetto tre anni fa ci eravamo detti che ci accontentavamo di numeri piccoli, anche solo una trentina di giovani, perché ciò che avevamo e abbiamo a cuore è agevolare l’incontro con il Signore. I numeri non sono tutto ma spesso ci rincuora sapere che la SdP on line piace a molti di voi. Ci è arrivato il messaggio di Manuela, una mamma che accompagna un gruppo di genitori dell’Iniziazione Cristiana, che ci dice che sta usando la terza stagione con i genitori per approfondire la Messa…

… che Mercoledì delle Ceneri era anche la giornata mondiale del gatto. Ormai queste giornate mondiali sono inflazionate, ce ne sono tantissime! Secondo voi c’è ancora un giorno libero? Perché noi volevamo proporre una giornata mondiale contro il pettegolezzo. Se non vi piace l’idea per favore non parlate male di noi.

💰💰💰 Gratis per te

Un titolo così attira sempre anche i più distratti. Abbiamo una cinquantina di bandiere del Sinodo dei Giovani che possono essere usate in svariati modi: oltre che come bandiere. Don Paolo suggerisce la modalità “tovagliette per la prima colazione” ma potrebbero diventare anche delle bende per giocare a scalpo al Grest. Chi vuole… ve le regaliamo! Di solito l’UP di Piove di Sacco risponde a tempo di record a questi appelli… o volete bruciarli sul tempo?

A presto, don Paolo e Giorgio

🔨🔨🔨 Cosa abbiamo fatto questa settimana

Ormai il gran giorno è quasi arrivato. Dopo una settimana di andirivieni e scelte intermittenti, domani presenteremo per la prima volta al Senato Galattico… ops, al Consiglio Pastorale Diocesano, la bozza delle Linee progettuali per i giovani della nostra Diocesi, il “Progetto Simbolo”! Un lavoro lunghissimo, che è il frutto più bello di questi anni di lavoro a partire dal Sinodo dei Giovani. Anche se non è l’aspirina che risolverà i mal di testa della pastorale giovanile delle nostre parrocchie, noi ne siamo orgogliosissimi, siamo grati ai tanti che hanno partecipato al cammino in salita che abbiamo vissuto. Se non sarà un’aspirina, ci auguriamo che possa perlomeno essere un energizzante in vista della Primavera. E non solo di quella che attendiamo il mese prossimo…

Il video di presentazione è pronto, grazie alla regia di Giorgio che ha anche curato luci, costumi, montaggio, effetti speciali, trasporto di cavi e materiali, distribuzione igienizzante… Peccato che in tutto questo si sia dimenticato di accendere il microfono nella prima ripresa, ma va bene, abbiamo recuperato! Il grazie più grande va agli attori che hanno regalato la loro storia: Margherita, Giusy, don Stefano e Andrea. Siete stati fantastici! Soprattutto Andrea, che abbiamo dovuto far tornare qui in Pio X una seconda volta visto che la sua era la registrazione “muta”…

Siamo stati contenti di offrire un caffè a don Romeo, parroco dell’UP di san Pietro Barbozza. Con grande entusiasmo ci ha raccontato come stanno ripensando al Grest per l’Estate ormai alle porte (!?!), coinvolgendo anche gli anziani del paese che racconteranno usi e tradizioni della zona. “Voglio che gli adolescenti si sentano a casa quando vengono in Patronato!”. Grazie, don Romeo, per il tuo entusiasmo. Ci ha rigenerati e ci ha incoraggiati a proseguire anche nel nostro impegno di accompagnare una cinquantina di giovani e adulti che da novembre scorso si stanno formando per coordinare al meglio i Grest estivi. Aria d’Estate, altro che Primavera!

🍯🍯🍯 Cosa vogliamo fare

Speriamo di poter realizzare almeno una delle proposte in presenza in programma nelle prossime settimane. Purtroppo finora abbiamo raccolto poche timide adesioni ma contiamo davvero che, con buone speranze e un po’ di coraggio e di fiducia, potremo gettare il cuore oltre l’ostacolo e riprendere ad incontrarci di persona, con il dovuto rispetto di tutte le norme e i protocolli.

Abbiamo incontrato i vincitori del Bibbia Quiz per dar loro il premio. Fantasticando sull’anno prossimo è venuto fuori che sarebbe bello fare un torneo di Bibbia Quiz, magari a eliminazione, con i buzzer e il conduttore che legge le domande, la fantasia galoppa!

⛳⛳⛳ Abbiamo imparato…

…don Paolo ha scoperto che su Spotify ci sono i podcast di tutta la scorsa stagione di #grestandoacasa. La sua sorpresa è stata solo di poco inferiore a quella di due anni fa quando a Panama già da una settimana per la Giornata Mondiale della Gioventù ha scoperto di essere sull’Oceano Pacifico e non sull’Atlantico!

… che in Provincia di Padova ci sono circa 150.000 giovani dai 18 ai 34 anni e ogni anno entrano ed escono dal range circa in 9.000 (dati ISTAT 2019). Quindi se facciamo tre volte all’anno l’Arte della Scelta e ogni volta abbiamo 30 iscritti, in 40 anni saremo riusciti a incontrare ben 3600 giovani, cioè lo 0,6% del totale dei giovani passati dai 18 ai 34 anni nella nostra stagione lavorativa. Questo nel caso in cui la natalità rimanga costante (ce lo auguriamo), altrimenti potremmo raggiungere addirittura l’1%. ATTENZIONE: la Provincia di Padova non coincide con la Diocesi, per cui i numeri reali che dovremmo avere come riferimento sono un po’ più alti. In ogni caso, diteci se abbiamo fatto i calcoli giusti.

🌈🌈🌈 Aspettiamo un messaggio dall’alto

Diversi amici don e giovani ci hanno scritto ringraziandoci per la bella proposta del ritiro di inizio Quaresima e ci chiedono: “Ma quando pubblicate il messaggio del Papa?”. Ebbene sì, grazie all’intercessione di amicizie altolocate e a diverse pressioni con contatti personali siamo riusciti ad avere il testo in contemporanea con tutto il resto del mondo. Potere della pazienza.

A presto, don Paolo e Giorgio

🔨🔨🔨 Cosa abbiamo fatto questa settimana

Ci siamo buttati di testa nel rivedere il testo con cui presentiamo il Progetto Simbolo, in vista soprattutto dell’incontro di settimana prossima con il Consiglio Pastorale Diocesano: riusciremo a trasmettere la portata del percorso? Contiamo di avere dalla nostra alcune voci di chi lo sta già sperimentando. Infatti…

… armati della fidata videocamera della Diocesi, di un set essenziale di luci e di abbastanza cavi per fare un campo da Dodgeball, siamo partiti per realizzare le riprese del video sul Progetto Simbolo. Prima impressione: stiamo migliorando nell’allestimento del setting non c’è niente da dire. Se la progressione continua così, fra qualche anno ci chiama Christopher Nolan per il suo prossimo film che parlerà di distorsioni tempo-pastorali. Nota di merito agli intervistati che ci hanno letteralmente sorpreso con tutto quello che hanno tirato fuori. Ora parte il montaggio, stay hungry!

Abbiamo contattato i vincitori del Bibbia Quiz che si sono fatti vivi, settimana prossima procederemo alla consegna degli ambiti premi. Spoileriamo già che uno dei vincitori ha vinto anche l’anno scorso. Vero che non c’è due senza tre, ma anche Coccinella e l’Uomo Gatto (citazione per i nostalgici) prima o poi hanno perso. Fate voi.

Don Paolo è dentro l’equipe che sta organizzando la Via Crucis: online o in presenza? A breve aggiornamenti!

Stiamo finendo le cialde di caffè della macchinetta che ci è stata donata e che ci permette di tirarci su nei momenti di fiacca psicofisica. In realtà abbiamo ancora qualche confezione di un mokaccino che sembrava splendido e invece… Accettiamo consigli per il prossimo ordine. Doniamo in cambio delle cialde di una miscela spettacolare di caffè e cioccolato…

Sembra lontana ma non è, serve a darti l’allegria! Ebbene sì, abbiamo ufficialmente iniziato a pensare all’Estate: “Che famo st’Estate?” è comparso come punto nell’ordine del giorno di uno degli incontri di questa settimana, uscendo felice dal terreno paludoso delle “varie ed eventuali”. Consapevoli che non è ancora ora di programmi definiti, accarezziamo intanto il desiderio di qualche viaggio/esperienza/attività da fare insieme. Tenetevi liberi, almeno una settimana, ad agosto.

🍯🍯🍯 Cosa vogliamo fare

Un sogno che non riusciremo a realizzare a breve: un’animazione in stile lavagna bianca “whiteboard” per raccontare il progetto simbolo. Ci sono un po’ di piattaforme online e programmi che permettono di creare anche ai non artisti come noi, ma ci vuole tempo. Forse fra un po’…

Stanno arrivando i podcast, preparati da un gruppo di giovani in gamba, che raccontano le varie “parti della Messa” in equilibrio tra semplicità e profondità. Presto su Spotify (sul serio).

⛳⛳⛳ Abbiamo imparato…

… che per certi giovani ipermotivati il desiderio di conoscere la Bibbia è così forte che va oltre il rispetto dei regolamenti delle sfide a premi. Abbiamo saputo infatti di qualcuno che ha tentato il Bibbia Quiz una decina di volte con nomi ogni volta diversi. Cosa non si fa per crescere nella fede!

… che Giovanni il Battista è morto perché la figlia di Erodiade era ancora attaccata al cordone ombelicale della mamma. Con tutto quello che poteva chiedere… (ringraziamo un amico che vuole rimanere anonimo per questa lettura di Salomè bambocciona ante litteram).

🌈🌈🌈 Il cielo è sempre più blu

Siamo tornati gialli e, complice il leggero rialzo delle temperature di questi giorni, pulsa la voglia di ritrovarsi in presenza, di uscire, rivedersi, incontrarsi. Durerà come il giallo delle baguette dentro il forno ventilato a 190°? Intanto ci siamo goduti un caffé al bancone del bar. Continuiamo a sperare.

A presto, don Paolo e Giorgio

🔨🔨🔨 Cosa abbiamo fatto questa settimana

Siamo finalmente riusciti ad uscire dal Comune e addirittura dalla Regione! Però, tranquilli… tutto legale, eravamo in Zoom! Giovedì ci siamo incontrati con gli altri responsabili e collaboratori degli Uffici di Pastorale dei Giovani del Triveneto. È stato bello confrontarsi sul momento che stiamo vivendo e sulle prospettive future insieme al boss della PG della nostra Penisola: don Michele Falabretti.

Abbiamo chiuso la seconda edizione del Bibbia Quiz e stiamo aspettando che i vincitori si facciano vivi visto che sappiamo solo i loro “nomi di battaglia”! Ci ha colpito il totale dei partecipanti: 434, tra singoli e gruppi. Ok, i numeri non sono tutto ma ci ha davvero sorpreso la risposta che c’è stata. Per noi era un piccolo modo per accendere l’attenzione sul mondo della Bibbia e per mettere l’appetito. Un gioiellino: ci ha scritto Elena, che grazie al Bibbia Quiz ha avuto l’occasione di parlare di “fede” in famiglia: Giochi di Spirito!

Giorgio sta studiando per sostenere l’esame di un corso (online) a cui si è iscritto a settembre. Il titolo del corso è un po’ strano per chi lo sente per la prima volta, Change Management, ma i contenuti sono molto molto interessanti! Ha fatto una simulazione (come per la patente) e sembra che ci siano speranze. Adesso inizia la tremarella per l’esame vero che sarà a febbraio! Un po’ di sessione anche per noi.

🍯🍯🍯 Cosa vogliamo fare

Il progetto del video e dello speech per presentare le nuove Linee di Pastorale Giovanile sta andando avanti a gonfie vele, come Luna Rossa. A breve faremo le riprese. Speriamo di riuscire a metterlo insieme per il Consiglio Pastorale Diocesano che ci attende il 13 febbraio…

Mentre montiamo la quarta puntata della Scuola di Preghiera online, con un gruppetto di giovani stiamo preparando una serie di podcast per approfondire le varie parti della Messa. Grazie all’aiuto di don Federico Giacomin e all’esperienza/preparazione dei giovani coinvolti le puntate audio potranno stimolare – ce lo auguriamo – una partecipazione più consapevole e attiva alle Celebrazioni.

⛳⛳⛳ Abbiamo imparato…

Quasi per sbaglio siamo venuti a conoscenza di Notion: uno strumento multipiattaforma per fare ordine tra agende, appunti… anche se finora continuiamo a usare Trello per tenere traccia di tutti i progetti e i dossier aperti! Questo non è uno spot pubblicitario ma un grido di consapevolezza: “O organizzati o dispersi!”. Certo, la tecnologia è sempre un passo avanti ma diciamocela tutta, per alcune cose nulla supera l’efficacia e la praticità leggendaria dei post-it!

Ringraziamo Lorenzo perché ci ha fatto conoscere il metodo di piegare la parte alta della mascherina per evitare che si appannino gli occhiali. Lo abbiamo testato e funziona all’80%: siamo contenti. Sicuramente il nostro outfit ne ha beneficiato perché fino a poche settimane fa attaccavamo la mascherina con lo scotch per farla aderire perfettamente… non ci sembrava di riscuotere grandi apprezzamenti estetici…

👣👣👣 Un altro Sinodo?

La notizia della creazione di una Commissione Preparatoria per il prossimo Sinodo diocesano (che partirà probabilmente l’anno prossimo) ci riempie d’orgoglio! Tra i suoi componenti c’è anche Giovanna, che aveva partecipato all’Assemblea Sinodale del Sinodo dei Giovani. Il Vescovo Claudio ha dichiarato che “grazie all’esperienza del Sinodo dei Giovani abbiamo scoperto che un Sinodo è possibile”. Un grande in bocca al lupo a Giovanna! Facci onore!

A presto, don Paolo e Giorgio

🔨🔨🔨 Cosa abbiamo fatto questa settimana:

Abbiamo aggiunto ai nostri followers su Instagram nientemeno che don Alberto Ravagnani… il nostro prossimo obiettivo è Biden. Il tempo di disfare gli scatoloni nella Stanza Ovale e lo incastriamo!

Abbiamo lanciato la seconda edizione del Bibbia Quiz. Un’iniziativa decisa un po’ all’ultimo, dopo esserci ricordati che domenica prossima è la Domenica della Parola di Dio… Per fortuna l’anno scorso qualcuno che inizia per P e finisce per O aveva messo un appunto su Google Calendar…

Abbiamo incontrato il Vescovo Claudio, per aggiornarlo sul cammino della Pastorale dei Giovani e in particolare sulla diffusione del Progetto Simbolo. Dopo due ore di riunione, tre pagine di appunti e al decimo “va bene” di don Paolo, sottotitolato “forse è ora di chiudere perché di carne mi pare ce ne sia abbastanza”, siamo riusciti a fissare il prossimo incontro… tra un mese!

🍯🍯🍯 Cosa vogliamo fare

Affascinati da questo libro di cui abbiamo letto il riassunto… vorremmo preparare un video e uno speech efficace per presentare le nuove Linee di Pastorale Giovanile. Ci piacerebbe riuscire a trasmettere la nostra convinzione che questo “progetto simbolo” è davvero una bomba per la vita delle nostre comunità e per i giovani coinvolti.
Ci abbiamo lavorato per mesi e mesi e ora si tratta di trovare il giusto mezzo per diffondere il nostro entusiasmo. Ce la faremo!

⛳⛳⛳ Abbiamo imparato…

… che in questo tempo di “cose online” e di lontananza fisica forzata, una carta vincente e possibile è il rapporto uno ad uno. Ce lo ha confermato don Giuliano e gli educatori degli adolescenti dell’UP di Piove che una volta al mese, al posto dell’incontro (online), vanno a trovare personalmente i loro ragazzi. Una visita, anche a distanza, o una telefonata personale: un ottimo modo per affrontare con creatività la crisi di questo tempo.

… che le vie della comunicazione sono infinite. Tramite il sito della Diocesi ci è arrivata una mail di Anna (ciao Anna!) che ci ringrazia per la traduzione in LIS della Veglia dei Giovani… manifestando la sua disponibilità a darci una mano! La c’è la Provvidenza, direbbe Renzo de I Promessi Sposi!

🐢🐢🐢 Questione di schiena

Giorgio e io, ormai non più giovanissimi (soprattutto il sottoscritto), accusiamo talvolta la fatica delle lunghe ore seduti tra ufficio e riunioni. Il desiderio di arrivare interi alla pensione senza chiedere un prepensionamento per problemi articolari ha smosso qualcosa! Da poco infatti ci sono arrivati due graditissimi regali: una sedia ergonomica per me e una bolla ortopedica per Giorgio. Chissà se passeranno gli acciacchi…

A presto, don Paolo e Giorgio

Se vuoi riceverlo direttamente via mail, compila il form qui: http://eepurl.com/di-AIn
Se sei già iscritto alla Newsletter della PG ti chiederà di aggiornare le tue preferenze. Costa tre clic e una mail di conferma ma ne vale la pena!
Se lo ricevi già ma ti sei stufato (succede anche questo) puoi disiscriverti usando il link di una delle mail che hai ricevuto (in fondo in piccolo), oppure scrivici su info@giovanipadova.it