Tra i frutti del discernimento del Sinodo dei Giovani emergeva una richiesta di approfondimento sul tema della liturgia:

“A partire dal nostro discernimento, riteniamo che il Signore ci chieda come Chiesa di Padova di aprire un cantiere sulla liturgia, che aiuti a comprendere più approfonditamente il senso dei gesti e dei riti e a renderli il più possibile significativi.”
Lettera dei Giovani alla Chiesa di Padova 3,1

Sulle tracce di questo appello e sulla scia della bella esperienza della I Giornata di studio che abbiamo vissuto (online) lo scorso anno, proponiamo l’edizione 2021.


2° Giornata di studio per i giovani sulla Liturgia, sabato 13 novembre 2021

Un sabato mattina per entrare nel vivo delle nostre esperienze della Messa in parrocchia: belle o laboriose, memorabili o da dimenticare, pesanti o appassionanti. Per contribuire al “cantiere” che è la liturgia!

Lo faremo in compagnia di don Manuel Belli, autore del testo “L’epoca dei riti tristi” (Queriniana, 2021). Docente di Teologia al Seminario di Bergamo e creatore del canale Youtube  “Scherzi da prete”, don Manuel nel suo breve saggio presenta alcune tipiche situazioni di vita parrocchiale in cui ci possiamo riconoscere tutti e vi riflette con un atteggiamento acuto, simpatico, costruttivo.

La giornata prevede il dialogo e il confronto con l’autore, alcuni momenti di condivisione tra i partecipanti, la preghiera comune.

Dove: Villa Immacolata, Torreglia

Quando: sabato 13 novembre, 9.00-12.30 (pranzo escluso)

Iscrizioni: solo per giovani dai 18 ai 35 anni, a questo link, entro il 7 novembre 2021=> ISCRIZIONE

Ti sei perso la 1° Giornata di studio che abbiamo realizzato a novembre 2020? Trovi tutto qui!

Mai come in quest’anno c’è stata una concentrazione di pensieri, attenzioni, domande e prassi (più o meno virtuose) sul “celebrare”: la sospensione delle liturgie comunitarie, il desiderio di celebrare la messa, le sperimentazioni via web, la preghiera in famiglia, la fatica del ritorno, il calo della partecipazione,… A partire da questo contesto proveremo a far luce su alcuni dei paradossi della liturgia: l’inutilità e lo spreco, la gratuità, la ricreazione e rigenerazione, l’invisibile, la perdita di tempo, il tempo rallentato, le parole eterne che piombano nel presente, i silenzi che parlano,…

In mezzo a questi intrecci, come in un gioco di contrasti, è possibile afferrare la specificità dell’azione liturgica e del suo senso per la vita di un giovane oggi?

La “Giornata di studio per i giovani sulla Liturgia” è stata un ricco momento di ritrovo, di riflessione e di condivisione per 45 giovani.

Qui i materiali dell’incontro e altri spunti per continuare ad approfondire:


Un’ulteriore proposta di approfondimento

Cantiere liturgia, un percorso di formazione liturgica

Per chi: Pensato come collaborazione tra l’Ufficio della Liturgia e l’Ufficio di Pastorale dei Giovani, questo percorso vuole favorire un processo di approfondimento dei temi e della pratica liturgica e di dialogo tra generazioni, perciò la partecipazione è riservata a gruppi formati almeno da:

  • il parroco +
  • uno o due giovani +
  • uno o due adulti impegnati/sensibili alla ministerialità liturgica (lettori, ministranti, coro, sacrestia, …)

Obiettivi: in continuità con il percorso avviato con il Sinodo dei Giovani, la proposta vuole favorire:

  • la crescita della formazione liturgica;
  • la cura delle celebrazioni eucaristiche in parrocchia attraverso il coinvolgimento dei vari soggetti impegnati nella liturgia a vari livelli;
  • il dialogo tra generazioni.

Quando e dove: Può essere attivato su richiesta nei territori (parrocchie, gruppi di parrocchie, vicariati), contattando l’Ufficio di Pastorale dei Giovani

Gli accompagnatori: don Gianandrea Di Donna, direttore dell’Ufficio per la Liturgia; don Sebastiano Bertin, vicario parrocchiale di Montegrotto, don Mattia Biasiolo, parroco di Cervarese, Montemerlo e Fossona

Contenuti: in entrambi i percorsi saranno affrontati i seguenti moduli tematici:

  1. Il valore antropologico del rito
  2. Il senso della liturgia cristiana
  3. Dal Messale alla cura liturgica (laboratorio). Il Messale come progetto liturgico-pastorale
  4. Come promuovere una ministerialità liturgica: quali passi possibili