Grestyle – Edizioni passate

Grestyle 2018

Tra tutte, porto a casa soprattutto quello che ho vissuto durante l’attività dell’ascolto: è stata una nuova e bellissima esperienza, un po’ imbarazzante, ma che mi ha fatto riflettere. Inoltre mi sono scese delle lacrime nel momento della riflessione in cui dovevamo scrivere nel foglio.

L’attività  del creare un gioco avendo a disposizione un tema e avendo degli imprevisti che ti possono stravolgere il Grest perché mi ha fatto capire cosa provano gli animatori nel creare dei giochi divertenti per noi ragazzi.

Grestyle 2017

L’esperienza di GreStyle è stata incredibilmente arricchente. È stata crescita, dialogo, voglia di mettersi in gioco anche per noi che la guidavamo. I ragazzi mi hanno lasciata senza parole, donandomi grandi emozioni: erano energici, volenterosi e ci hanno messo impegno, impegno che poi riverseranno nei loro grest in parrocchia

GreStyle è stata un’avventura, iniziata con i primi incontri e poi proseguita con le sfide sul campo, senza poter sapere, dato che era la prima volta, quali sarebbero stati i risultati che avremmo ottenuto. Con questo spirito “avventuriero” ho potuto riscontrare un forte interesse da parte dei ragazzi su quello che veniva loro proposto: hanno tanto da dare e tanto da dire. I loro racconti mi hanno fatto crescere: posso dire che GreStyle è stata la dimostrazione che “Dare è ricevere”. Ma anche un momento prezioso per toccare con mano che cosa significa essere diocesi. Mi hanno sempre detto che la diocesi di Padova è davvero grande e ricca di giovani volenterosi e attivi. Con GreStyle ho potuto sperimentare che questo è vero: vedere molti giovani mi fa pensare che sia un bene investire su di loro, e se lo si farà le adesioni a proposte come questa saranno sempre maggiori.

Mi ha stupito vedere così tanti giovani venire anche da lontano, in luoghi in cui non sono mai stato, essere così simili a me. Tante volte consideriamo solo la nostra parrocchia, invece esiste una diocesi intera con ragazzi come noi che hanno voglia di formarsi e vivere esperienze di fede. GreStyle mi ha fatto capire che non siamo da soli, tutt’altro.

Spero di poter rivedere molti dei ragazzi incontrati quest’anno, anzi, sono sicura sarà così. Mi aspetto che chi è venuto sparga la voce. Ma non sono i numeri ad essere importanti, quanto poter fare ancora del bene a questi ragazzi: ogni relazione che abbiamo ci lascia dentro qualcosa e ci aiuta a migliorare, anche in termini di conoscenze acquisite, il nostro essere animatori al Grest.

Mi piacerebbe che GreStyle diventasse una proposta non solo di pura formazione, ma un punto di incontro e di scambio tra diversi Grest, anche immediatamente dopo le settimane di Grest, per scambiare idee, attività, giochi e spunti sia dal punto di vista pratico che di quello contenutistico. Così si potranno aprire nuovi mondi, evitando che nelle parrocchie si facciano sempre le stesse cose solo perché “è sempre stato fatto così”.

2019-02-15T16:52:14+01:00