Informativa sui Cookies

Estate 2018 – Per mille strade

estate 2018-2

Come avrete sentito, Papa Francesco, attraverso il Servizio Nazionale di Pastorale Giovanile, ha convocato i giovani italiani per l’11 e il 12 agosto 2018 a Roma in vista dell’imminente Sinodo dei Vescovi sui giovani che comincerà a ottobre 2018.

Per noi questa possibilità è motivo per chiudere l’esperienza del Sinodo diocesano e consegnare al Papa il “risultato” di tutto il discernimento che l’assemblea sinodale opererà su quanto hanno detto i giovani.

Di che cosa si tratta?

Il 10/11/12 agosto saremo a Roma. Sarà una festa di giovani da tutta Italia, come una piccola GMG. Viaggeremo in pullman, vivremo la veglia con il Papa sabato sera al Circo Massimo, la S. Messa domenica mattina in Piazza S. Pietro e torneremo a casa nel pomeriggio di domenica.

Prima di partire per Roma i giovani di tutte le diocesi italiane sono invitati a mettersi in cammino dentro al proprio territorio diocesano (un vero e proprio campo itinerante) sulle tracce di qualche santo.

Qual è la proposta?

Organizzare uno o più cammini indicativamente da lunedì 6 a giovedì 9 agosto nel territorio della nostra diocesi. Possibilmente a livello parrocchiale o con eventuali gemellaggi tra parrocchie. All’interno di un vicariato ci può essere anche più di un cammino e ci si può gemellare anche uscendo dai confini vicariali. In questo programma nazionale abbiamo pensato di inserire la connotazione del nostro Sinodo: per quanto riguarda le età coinvolte (dai 18 ai 35 anni) e per parrocchie gemellate.

Camminare dentro il nostro grande territorio ci potrebbe offrire alcune possibilità molto belle:

– scoprire luoghi vicini valorizzando il territorio, cultura, bellezze che talvolta non conosciamo

– essere accolti e ospitati dalla gente delle nostre comunità che in quei giorni potrebbero farsi coinvolgere nell’accoglienza dei giovani che passano per casa vostra, offrendo magari vitto e alloggio gratuiti

– conoscere e approfondire alcune figure di qualche santo locale, magari quello delle comunità dove transiteremo o saremo ospitati alla sera.

Qualche linea comune per ciascun cammino:

1) Numero di km dai 15 ai 25 al giorno, per un gruppo di massimo 50 componenti;

2) Proposta spirituale sui santi attraverso: momenti di preghiera, catechesi e confessioni;

3) Recupero del percorso del Sinodo dei Giovani (temi che emergeranno);

4) L’età che rispetti quella del Sinodo (18-35 cioè dal 2000 al 1982);

5) Valorizzare il locale;

a. Incontro con le realtà locali (parrocchie, chiese, tradizioni, storia, luogo dove si passa);

b. Gemellaggio tra parrocchie;

c. Coinvolgimento delle realtà locali: adulti che possono contribuire all’accoglienza e alla logistica (l’ospitalità potrebbe essere prevista anche in famiglia).

Alcuni suggerimenti ulteriori:

– Proposta caritativa: incontro con realtà di carità locali o piccole esperienze significative

– Lavoro di equipe in modo che non sia solo un lavoro organizzato dal prete

– Come per il Sinodo: allargare la proposta ad amici magari che hanno partecipato ai gruppi sinodali

– Materiale di supporto fornito dall’equipe diocesana (libretto, credenziali…)

– Coinvolgere nel cammino i disabili

Concretamente?

Provate, con i vostri don, a pensare ad un percorso che non necessariamente deve arrivare a Padova: chi potreste coinvolgere per darvi una mano a organizzare, tappe, chilometraggio, chi potrebbe ospitarvi, per quanti giovani potreste prepararlo, …

Appena avete una bozza di cammino mandate la scheda a info@giovanipadova.it. Raccoglieremo le proposte di cammino fino al 31 gennaio.

Poi pubblicheremo tutti i cammini su questo sito per permettere ai giovani interessati di partecipare e favorire il gemellaggio tra parrocchie.

Come ufficio diocesano ci occuperemo di organizzare la fase finale del pellegrinaggio dal 10 al 12 agosto (ritrovo, viaggio, pernottamento e attività a Roma), a cui ci si potrà iscrivere anche se non si partecipa ai cammini.